Porridge con marmellata, granella di nocciole e cioccolato

Buongiorno!

Finalmente la ricetta del richiestissimo porridge, una pietanza semplice e veloce da preparare e soprattutto con cui puoi abbinarci di tutto. Io lo amo con la frutta e la marmellata e lo trovo ottimo per una colazione sostanziosa e povera di grassi. In foto potete vederlo farcito con marmellata di albicocche e pesce fatta a casa e senza zuccheri aggiunti, granella di nocciole, scaglie di cioccolato fondente e pezzi di ananas e mango che ho ricavato da un’ottima tisana mangia-e-bevi.

INGREDIENTI (1 porzione):

  • 30g di fiocchi d’avena
  • 80ml di acqua
  • 80ml di latte di mandorla (o qualunque altro tipo di latte)
  • Marmellata q.b.
  • Granella di nocciole q.b.
  • Scaglie di cioccolato fondente q.b.

PROCEDIMENTO:

  1. In una ciotola mettere in ammollo l’avena con dell’acqua. Aspettare per 2 ore circa, a volte lo lascio anche mezza giornata.
  2. Cuocere in un pentolino a fuoco basso con il latte e mescolare per evitare che si formino dei grumi.
  3. Una volta diventato denso, versate e metà in una ciotola, mettere uno strato di marmellata e ricoprire il tutto col porridge rimasto. Decorare poi con il cioccolato, la granella di nocciole e la frutta.

A volte, per renderlo più goloso, aggiungo uno strato di yogurt in superficie. Sbizzarritevi e ne uscirà fuori qualcosa di meraviglioso!

Farinata di ceci con verdure al curry

Sto passando mezza giornata in treno perciò oggi non si può cucinare 🤷🏻‍♀️

Vi lascio la ricetta della farinata di ceci del mio vicino di casa che me l’ha fatta scoprire quest’estate. Non immaginavo che un semplice piatto come la farinata potesse diventare poi una droga, ne voglio sempre ma sempre di più! Se la mangi poi con le zucchine e le carote saltate in padella con del curry…diventa la fine del mondo.

INGREDIENTI (1 teglia):

  • 75g di farina di ceci
  • 225ml di acqua
  • 30g di olio extravergine d’oliva
  • Rosmarino q.b.

(Per accompagnare)

  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • 1/2 cipolla
  • Curry q.b.
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

PROCEDIMENTO:

  1. In una ciotola, mescolare tutti gli ingredienti della farinata con una frusta in modo che si amalgamino bene. Far riposare per due ore e togliere con un cucchiaio la schiuma che si forma in superficie.
  2. Far riscaldare il forno a 180C in modalità statica. Porre l’impatto in una teglia coperta da carta forno (con molta attenzione perché l’impasto è molto liquido) e aggiungere un po’ di rosmarino (per questa farinata, il rosmarino non è mai troppo). L’importante è che lo strato d’impasto sia molto sottile in modo che la farinata diventi croccante.
  3. Far cuocere la farinata per 20 minuti circa, se la volete molto croccante puٍ cuocere fino a 30 minuti.
  4. Nel frattempo, soffriggere la cipolla in padella con un filo d’olio e aggiungere le carote e le zucchine a tocchetti. Mescolare il tutto per poi aggiungere mezzo bicchiere d’acqua e coprire la padella con un coperchio. Lasciar cuocere finché le verdure non diventano morbide e l’acqua evapora. Aggiungere infine il sale e il curry e mescolare.
  5. Una volta cotta, tagliare la farinata in pezzi e gustarla calda con le verdure al curry o come meglio preferite.

Cannelloni di lenticchie gialle con feta, seppie, gamberi e mandorle

Buona Domenica! ❤️

Oggi ho voluto provare a riprodurre un piatto assaggiato in un bellissimo ristorante a Lisbona, in Portogallo, durante la mia ultima vacanza.

Si tratta di un piatto particolarmente proteico dato che ho voluto provare la sfoglia di lenticchie gialle al posto della pasta all’uovo. Questa sfoglia è fatta per il 90% di farina di lenticchie gialle e per il 10% di farina di riso. Contiene pochi grassi e zuccheri, è altamente proteica e soprattutto priva di glutine. Per quanto riguarda il sapore, si accosta benissimo col condimento che ho proposto dato che il sapore di lenticchia è talmente delicato da essere praticamente impercettibile!

Ecco la ricetta 😋

 

INGREDIENTI:

  • 4 sfoglie alla lenticchia gialla Felicia (anche la normalissima pasta all’uovo è perfetta)
  • 6 gamberi
  • 1 seppia
  • 100g di feta
  • 25g di mandorle
  • Valeriana
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

 

PROCEDIMENTO:

  1. Scottare i gamberi in padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio schiacciato. Appena iniziano a dorarsi, aggiungere un po’ d’acqua. Chiudere con un coperchio e far cuocere finché l’acqua non evapora completamente.
  2. Nel frattempo che i gamberi cuociono, far bollire l’acqua salata in una pentola e cuocere la sfoglia per 5 minuti. Sbriciolare la feta e tritare le mandorle grossolanamente.
  3. Ungere la griglia con un filo d’olio e cuocere la seppia a striscioline sottili per pochissimi minuti, il colore bianco indica che è cotta. Il segreto per ottenere delle seppie morbide sta nel congelare la seppia almeno 24 ore prima della cottura e cuocerla per brevissimo tempo.
  4. Appena la sfoglia è pronta, farcire con la feta e arrotolare formando dei cannelloncini. Impiattare e guarnire con le seppie, i gamberi, le mandorle e qualche foglia di valeriana.

P.S. non è mai stato necessario usare il sale tranne che per bollire la sfoglia

Moyto con latte di cocco

Buonasera 🌙

Finalmente è sabato e si festeggia il fine settimana 🎉

Quindi, come ogni tanto faccio di sabato, condivido questo super, eccezionale, magnifico moyto che ho provato in un locale a Polignano a Mare che si chiama appunto “La casa del Moyto”.

Non amo la menta🍃 e di conseguenza nemmeno i moyto 😂 ma credetemi che questo qua è il migliore che io abbia provato e che, forse, proverò mai!

Non segue la ricetta classica, vi è stato aggiunto infatti del latte di cocco 🥥 e ve ne sono altri di molti tipi, tra cui anche uno in cui viene aggiunto del frutto della passione.

Che ne pensate? Vi piace il moyto?

Scusate se non vi fornisco la ricetta ma non sono proprio esperta nei drink 😅

Mezze maniche al pesce

Buongiorno ❤️

Quando è ora di pranzo, apri il frigo e vedi solo seppie e un ciuffetto di prezzemolo… cosa inventarsi? Qualcuno mi ha suggerito di preparare delle seppie ripiene. Beh, purtroppo sarà per un’altra volta. Ho optato infatti per un bel piatto di pasta con un sugo di pesce velocissimo da preparare 😋

Si tratta di una ricetta che mi riporta a casa, mia madre e mia nonna sono infatti solite a prepararla. Con questo caldo, qualcosa che ricorda il mare ci vuole proprio!

Prima di passare alla ricetta, voglio sottolineare il fatto che la pasta che ho usato stavolta è un po’ fuori dal comune: si tratta di pasta proteica. La conoscete? L’avete mai provata? Se queste particolari mezze maniche vi stuzzicano la curiosità… tenete duro, presto un articolo a loro dedicato!

Passiamo ora alla ricetta 😃

INGREDIENTI PER 1 PORZIONE:

  • 80g di mezze maniche (come ho già detto, ho usato della pasta proteica ma qualsiasi tipo è adatto)
  • 90g di seppioline
  • 50g di tonno sott’olio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • Vino bianco
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

PROCEDIMENTO:

  1. Pulire le seppie: eviscerarle, togliere il becco e gli occhi e lavarle sotto acqua corrente fredda. Asciugatele e tagliatele a strisce. Tritare il prezzemolo (la quantità dipende dai gusti, a me non piace molto perciò ne metto giusto appena) e l’aglio.
  2. In una padella, cuocere le seppie, il prezzemolo e l’aglio con un dito d’acqua. A metà cottura sfumare con del vino bianco. Cuocere finché le seppie non risultano morbide, circa 10 minuti.
  3. Nel frattempo far bollire l’acqua salata. Una volta che inizia a bollire, aggiungere la pasta e far cuocere il tempo necessario (indicato sulla confezione).
  4. Scolare la pasta, una volta cotta, e versarla nella padella con le seppie. Aggiungere il tonno e mescolare in modo che il tutto si unisca. Impiattare e servire caldo.

Che ne pensate? Come vi piace preparare le seppie?🐙

Cornetto, brioche o croissant?

Buongiorno ☀️

Esattamente oggi MissFoodie compie 1 anno! Tra alti e bassi, abbiamo raggiunto un traguardo importante.

Oggi voglio parlare del cornetto 🥐 , o brioche, o croissant, un dolce che è una parte essenziale della tradizionale colazione italiana. Cappuccino + cornetto, esiste accoppiata migliore?

Il cornetto è un dolce a base di farina, burro, uova, acqua e zucchero. Nonostante la sua forte presenza in Italia, in realtà ha origini austriache: deriva infatti dal kipferl (“mezzaluna” in italiano).

Il kipferl celebra la fine dell’invasione turca del 1683. All’epoca i Turchi hanno tentato di scavare delle gallerie, da far poi saltare in aria, sotto la città di Vienna. In questo modo sarebbero riusciti finalmente a conquistarla. Tuttavia furono scoperti dalle uniche persone sveglie a lavorare di notte: i panettieri. Nasce così questo dolce a mezzaluna, che si è diffuso in Italia col nome “cornetto”, grazie ai rapporti tra Venezia e Vienna.

E ora la fatidica domanda: cornetto, brioche o croissant?

In tutti i casi gli ingredienti sono gli stessi ma variano le quantità al fine di ottenere consistenze diverse.

  • Il cornetto è fatto dello stesso impasto della brioche ed è piuttosto sfogliato dato l’uso di burro stratificato.
  • La brioche presenta maggior zucchero e burro rispetto al croissant, rimanendo più gonfia, tondeggiante e dolce.
  • Il croissant non contiene uova e burro e presenta una quantità minore di zucchero. La croccantezza del croissant è dovuta proprio alla quasi totale assenza di zucchero.

Detto ciò, ed essendomi dilungata un po’ troppo, è arrivata l’ora parlare della brioche in foto. Spero che non sia l’unica ad avere l’acquolina in bocca al solo guardarla 😋

Qualche giorno fa ho avuto l’occasione di godermi un momento di tranquillità da Bak: una pasticceria a Seregno (MB) un po’ fuori dal comune.

In questo locale puoi infatti comporre la tua brioche! E non so voi, ma è stato sempre un mio sogno trovare un posto del genere.

Si può scegliere tra numerose creme e marmellate, decorazioni come granella di nocciole o gocce di cioccolato e frutta fresca. Mangiare una brioche è sempre un piacere, ma quando sei tu a crearla lo è molto di più.

Quella in foto è farcita con: crema al cioccolato bianco e nocciole, lamponi e gocce di cioccolato al latte. Ero scettica sulla crema, un po’ particolare rispetto al solito, ma dopo averla assaggiata la straconsiglio 🥰

E voi? Come chiamate questo dolce? Qual è la vostra pasticceria preferita?

Straccetti di pollo con zafferano

Non sempre ciò che preparo è di mia pura invenzione, spesso anzi mi ispiro ai piatti invitanti che trovo nel web. Ieri sera ho provato la ricetta di @fattoincasadabenedetta : straccetti di petto di pollo allo zafferano e zucchine 🍗

Purtroppo non mi sono usciti come proprio come dovevano….ma nonostante ciò erano proprio buoni! Li rifarò sicuramente🥰

Gli ingredienti base sono: -petto di pollo

-zafferano

-cipolla

-farina

-zucchine

Che ne pensate?

Finta lasagna di pane carasau e peperoni

Buongiorno ☀️

Cosa ci si può inventare quando non si ha alcuna voglia di fare spesa e si ha un frigo quasi vuoto? Mi sono rimasti:

-peperoni gialli e rossi

-mozzarella

-pane carasau

-spezie

In certe occasioni l’unica via d’uscita è mettere tutto insieme e sperare che la fortuna faccia uscire qualcosa di buono. E così è stato: è nata così una specie di lasagna di peperoni. Non può reggere il confronto con la vera e classica lasagna ma insomma…ha il suo perché 😉

E inoltre, avete mai provato il pane carasau? Cosa ne pensate? Questa è stata la mia prima volta e non conosco altre ricette in cui usarlo. Accetto consigli!

INGREDIENTI:

  • 1 confezione di pane carasau
  • 2 peperoni gialli
  • 2 peperoni rossi
  • 2 mozzarelle
  • Aglio
  • Basilico
  • Sale
  • Olio extravergine d’oliva

PROCEDIMENTO:

  1. Far cuocere i peperoni al forno a 180C finché la buccia non diventa scura. Dopodiché è possibile toglierla piuttosto facilmente.
  2. Tagliare a strisce i peperoni sbucciati e farli cuocere in padella con aglio, olio e sale finché i peperoni non diventano morbidi.
  3. Inumidire leggermente un po’ di pane e porlo su una teglia da forno coperta da carta forno. Fare così il primo strato di lasagna. Condire con po’ d’olio. Aggiungere poi uno strato di peperoni cotti, mozzarella e basilico. Ripetere fin quanto si vuole, in base a quanto deve essere alta la lasagna.
  4. Far cuocere in forno preriscaldato a 180C per 20 minuti.

Analcolico alla frutta

Sabato = riposo = aperitivo = drink 🍸 🎉

Propongo anche questo fine settimana un nuovo drink, analcolico, a base di frutta. L’ho trovato forse un po’ dolce per i miei gusti…ma resta comunque molto buono. Gli ingredienti base sono:

  • pompelmo
  • arancia
  • passion fruit
  • mango
  • limone
  • latte di cocco

Che ne pensate? E come passerete il vostro sabato sera?

WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito